Itinerari Culturali in Toscana

Vacanze Culturali in Toscana Costa degli Etruschi

Il Villaggio Turistico in Toscana di Poggio all’Agnello gode di una posizione strategica sulla Riviera degli Etruschi che consente di raggiungere in poco tempo i principali centri culturali e artistici della Toscana, oltre alle numerose località di mare.

Nell’immediata vicinanza (5-10 minuti di automobile) dal nostro Villaggio Turistico potrete visitare:

Populonia

Ubicata su uno dei promontori che dominano il Golfo di Baratti, Populonia (frazione del comune di Piombino) ha origini antichissime. Antico insediamento Etrusco, era uno dei principali centri minerari di quell’antico popolo. Populonia conserva tracce della sua lunga storia nella Necropoli Etrusca e nella sua parte medioevale con il castello (Fortezza di Populonia, risalente al 1400).

Baratti

Piccola frazione del Comune di Piombino ben nota come punto di partenza per visitare l’intero complesso del parco archeologico, la necropoli etrusca e l’acropoli con un percorso nel bosco che raggiunge Populonia Alta. La necropoli si affaccia sul Golfo di Baratti: Baratti in epoca Romana, e prima ancora Etrusca, era essenzialmente uno scalo portuale per il trasporto dei minerali ferrosi estratti sia in loco che nell’Isola d’Elba. Baratti è oggi parte del Parco Archeologico di Baratti e Populonia.

Piombino

Situata sul promontorio piu’ a nord del Golfo di Follonica, la città di Piombino fu fondata in epoca etrusca quale porto della città-stato di Populonia e, tramontati gli Etruschi essa divenne parte del dominio Romano.
Piombino conserva ancora oggi numerose testimonianze dei periodi storici che l’hanno interessata, dalle numerose chiese (es. Concattedrale di Sant’Antimo – 1377) a diversi edifici civili tra cui spiccano il Palazzo Comunale (1444) e Palazzo Appiani (metà 300 circa).
Piombino è collegata da traghetti con partenza oraria all’Isola d’Elba ed all’Arcipelago Toscano.

San Vincenzo

San Vincenzo è un importante centro turistico e località balneare della Costa degli Etruschi, situato a nord del Comune di Piombino. Nel tratto di costa tra San Vincenzo e il Golfo di Baratti si trova il Parco Naturale di Rimigliano, oasi posta sul mare e sul litorale. La spiaggia libera è anche dotata di “Punti Azzurri” attrezzati per servire i bagnanti.

A “medio raggio” dal Villaggio Turistico di Poggio all’Agnello (15-30 minuti di automobile) è possibile visitare diversi incantevoli borghi medievali.

 

I Borghi Medioevali della Costa degli Etruschi

Bibbona

Piccolo e grazioso borgo di origine medioevale situato nella Val di Cecina a pochi chilometri dal mare, dalle caratteristiche stradine e vicoli in pietra; può offrire al visitatore alcune costruzioni di rilievo storico ed artistico tra cui la Pieve di Sant’Ilario (anno 1000), il Palazzo del Comune Vecchio e la Chiesa di Santa Maria della Pietà (1400).
Fa parte del Comune di Bibbona il grande bosco “Macchia della Magona” con numerosi sentieri di trekking e percorsi per gli appassionati della natura.

Bolgheri

Il borgo di Bolgheri è situato nelle vicinanze di Castagneto Carducci, al centro della Maremma livornese. Il piccolo centro abitato, di origine medioevale è sorto intorno al castello, un antico maniero edificato intorno al 1200 ed oggi divenuto elemento centrale di una vasta tenuta agricola rinomatissima per la produzione dell’omonimo vino, il “Bolgheri DOC”.

Castagneto Carducci

Il caratteristico borgo di Castagneto Carducci è adagiato su una collina alla cui sommità si trovano il castello medievale e la chiesa di San Lorenzo, nuclei originari del piccolo centro abitato. Sin dal basso medioevo la storia di questo borgo è legata a quella della famiglia nobiliare cui esso apparteneva, i Della Gherardesca che ne influenzarono lo sviluppo e le sorti attraverso i secoli.
Il nome del borgo era in origine Castagneto Marittimo; fu cambiato in Castagneto Carducci agli inizi del ‘900 in onore del poeta Giosuè Carducci che qui visse alcuni anni della sua infanzia.

Campiglia Marittima

Campiglia Marittima è un antico borgo medioevale nella Maremma Livornese. Il termine “Marittima” indica proprio l’appartenenza alla Maremma (in latino Maritima ).
Benché probabilmente insediato in epoche antecedenti al medioevo, verosimilmente già in epoca Etrusca, Campiglia Marittima viene menzionata per la prima volta in un atto di donazione del 1004, atto in cui il Conte II della Gherardesca cede metà del castello ed altri possedimenti al Monastero di S. Maria di Serena.
Il borgo medioevale di Campiglia Marittima offre, oltre ai suoi scorci caratteristici e suggestivi, una visita al Museo Archeologico di Palazzo Pretorio, ospitato nell’omonimo palazzo medioevale al centro della cittadina, e alla Rocca di San Silvestro nel Parco minerario di San Silvestro.

Suvereto

Splendido borgo medievale, le cui origini risalgono a prima dell’anno Mille, incastonato sulle pendici delle colline che dominano il mare e la Costa degli Etruschi, nella verde vallata attraversata dal Cornia, ricco di storia e di arte, Suvereto è un vero gioiello. Il paese (che si fregia dell’importante riconoscimento della Bandiera arancione, assegnata dal Touring Club Italiano), dall’incantevole armonia architettonica, racchiude, dentro alle antiche mura, vicoli lastricati su cui si affacciano case di pietra, palazzi storici, chiese di grande suggestione e chiostri ombrosi. Folti boschi di sugheri, castagni, querce e la macchia mediterranea scendono fino al mare. La campagna fiorente, ricca di viti e di olivi secolari, è attraversata dalla Strada del Vino. Qui è tutto un pullulare di aziende agricole, frantoi, cantine, agriturismi, dove si possono gustare prodotti tipici e piatti che derivano da una genuina tradizione gastronomica. Nei mestieri che si tramandano da generazioni vivono le tradizioni antiche di Suvereto.

Massa Marittima

A soli 40km da Poggio all’Agnello è possibile visitare la storica città di Massa Marittima, di origine alto medioevale.
Massa Marittima offre al turista alcuni pregevolissimi esempi di architettura religiosa e civile, tra cui spiccano la Cattedrale di San Cerbone (1200), Il Palazzo del Podestà (1200) il quale accoglie anche la Pinacoteca ed il Museo Archeologico, il Palazzo Comunale con la rinomata Cappella dei Priori e le cinte murarie medievali che ancor oggi delimitano la città vecchia.

Dal Villaggio Turistico di Poggio all’Agnello si possono anche agevolmente visitare, con spostamenti in auto di all’incirca un’ora, alcune rinomate città d’arte della Toscana.

Volterra

Volterra dista circa 75 chilometri da Poggio all’Agnello, percorribili comodamente in circa un’ora di automobile o moto.
La città di Volterra vanta origini Etrusche le cui tracce sono ancora oggi visibili nel centro storico, ad esempio nella Porta all’Arco (III-II secolo a.C.) in ottimo stato di conservazione, e nella Porta Diana che conserva, di quell’epoca antichissima, i blocchi degli stipiti.
Situata sulla sommità di un’altura, Volterra offre un suggestivo panorama sia della magnifica campagna Toscana sia della sua architettura cittadina.
Volterra è impreziosita da pregevoli esempi di architettura civile e religiosa tra cui il Palazzo dei Priori (1246), cuore della città, la Cattedrale o Duomo di Volterra (1100-1200), in stile Romanico, il Teatro di epoca Romana (I sec. a.C.) e le numerose case-torri di epoca medioevale.

San Gimignano

Se avete scelto di visitare Volterra, percorrendo 30 km in piu’ potrete visitare anche la storica e suggestiva città di San Gimignano in Toscana, famosa poiché conserva in larga parte intatta la sua forma mille duecentesca consentendo al turista di visitare, virtualmente intatta, una città del medioevo con le sue case-torri, vicoli, edifici religiosi e civili.
San Gimignano infatti, a causa della peste nera e della carestia subì intorno al milletrecento un rapido processo di declino ed abbandono che ne cristallizzò la forma, da un punto di vista architettonico ed urbanistico, in quel secolo. Da simili traversie scaturisce l’incredibile opportunità storica che San Gimignano offre oggi ai suoi numerosissimi visitatori.

Pisa

Altra comoda escursione a circa un’ora di auto da Poggio all’Agnello (99 km) è la storica città di Pisa che offre ai suoi visitatori il ricercato “Campo dei Miracoli”, nome popolare dato alla piazza monumentale del Duomo della città formato dalla bellissima Cattedrale di Pisa (stile Romanico pisano, anno 1064 d.C.), dalla famosissima Torre Pendente di Pisa (il campanile del Duomo), che cominciò ad inclinarsi sin dagli anni della sua costruzione, dal Battistero (1152) e dal complesso del Campo Santo monumentale (1278-1464).
I “Miracoli”, di bellezza architettonica, sono gli edifici stessi che compongono la piazza del Duomo di Pisa secondo una definizione data dal poeta e scrittore Gabriele D’Annunzio, quindi entrata nell’uso corrente.